L'Enrosadira, quando le Dolomiti si tingono di rosa

Vieni in val di Fassa a scoprire la meraviglia del tramonto sulle Dolomiti, i posti più belli da dove ammirare l'Enrosadira.

Enrosadira.jpg

Due volte al giorno, all’alba e al tramonto, le nostre montagne si tingono di un color rosato, poi rosso intenso, fino a raggiungere le tonalità del viola, per poi sparire nel buio della notte. Questo è il cosiddetto fenomeno dell’Enrosadira

Uno spettacolo davvero suggestivo, che alla base ha una spiegazione scientifica. L'Enrosadira si manifesta grazie alla composizione della Dolomia, cioè la roccia dolomitica che contiene calcio e magnesio. Questi due elementi, in presenza di un certo tipo di luce e a seconda dell’inclinazione dei raggi del Sole, fanno assumere alle montagne quel caratteristico colore rosso-rosato. 

Leggende della Val di Fassa: la storia di Re Laurino

La nostra spiegazione preferita è quella più “romantica” e viene narrata nella storia di Re Laurino. Secondo la leggenda, il Re Laurino, monarca di un popolo di nani, viveva sulle cime del gruppo del Catinaccio ed era dedito all’estrazione di metalli preziosi e alla cura del suo splendido giardino di rose, un vero vanto per il Re, che lo coltivava con cura e dedizione. 

Un giorno, il Re dell’Adige indisse un torneo per tutti i nobili delle montagne, con lo scopo di individuare un marito per la bellissima figlia, Similde. Li invitò tutti ad eccezione di Laurino. Indispettito, il sovrano partecipò comunque all’incontro, ma indossando il suo mantello dell’invisibilità per non farsi notare. Non appena Re Laurino vide Similde, se ne innamorò e decise di rapirla. La portò via con il suo cavallo verso il Catinaccio per nascondervisi, ma all’ingresso del giardino di rose lo aspettavano il Re dell’Adige ed altri nobili. Iniziarono a combattere, ma Laurino, nonostante possedesse una cintura che gli dava la forza di 12 uomini, non era abbastanza forte per vincerli. Si rimise, quindi, il mantello dell’invisibilità e riuscì ad entrare nel suo giardino. Purtroppo, non aveva considerato che le rose si sarebbero schiacciate al suo passaggio, rivelando quindi i suoi movimenti. I cavalieri lo catturarono, così, senza difficoltà e lo imprigionarono.

Furibondo per l’accaduto, prima di essere portato via, Re Laurino si voltò verso il giardino di rose che tanto aveva curato e lo maledisse per averlo tradito. Quel giorno giurò che nessun uomo avrebbe mai più potuto ammirarne la bellezza, né di giorno né di notte, ma si dimenticò dell’alba e del tramonto.

Per questo motivo, tutt’oggi, il Catinaccio si tinge di rosso ad ogni alba e ogni tramonto. Non è allora un caso che il massiccio del Catinaccio in tedesco si chiami Rosengarten , ovvero giardino delle rose.

Da dove ammirare l’Enrosadira?

L’Enrosadira è facilmente visibile da qualsiasi punto di Canazei, purché il cielo sia limpido. Per apprezzare al meglio questo fenomeno, però, ti consigliamo di andare in una zona lontana dal centro abitato, dove le luci artificiali non disturbano troppo. Ad esempio, potresti recarti al Belvedere di Canazei , raggiungibile comodamente con gli impianti. Una volta arrivati in quota, la vista è spettacolare, sarai completamente immerso nella natura e circondato dalle stupende montagne del Sassolungo , del gruppo Sella e della Marmolada. Inoltre, da lì, si possono iniziare delle bellissime passeggiate.

Prenota qui, conviene! Richiedi informazioni

Ti potrebbe interessare:

Vieni a scoprire il Carnevale ladino a Canazei. Una festa tradizionale, ricca di storia e di colori.

Dettagli

Sciare a Canazei, una giornata divertente per principianti e sciatori esperti!

Dettagli

Ciaspolata al Rifugio Fuciade, camminare sulla neve al Passo San Pellegrino

Dettagli

Sci di fondo, uno sport invernale da provare! Aria fresca, natura e un pizzico di fatica.

Dettagli
Al momento non ci sono offerte attive

Richiesta informazioni e prenotazioni


-

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

  • la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
  • l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
  • l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

La policy privacy completa puoi trovarla al link www.hotelcristallo.net/privacy. Per ogni informazione o richiesta puoi scriverci all'indirizzo info@hotelcristallo.net



Dove siamo

Contatti

Hotel Cristallo - Famiglia Marchioni
Via Dolomiti, 40 - 38032
Canazei (TN) Italia

Tel. 0462 601317
Fax 0462 601305
info@hotelcristallo.net

4.4
Excellent
26 reviews

Grazie!

Grazie per la tua iscrizione

Iscriviti alla nostra newsletter


Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

  • la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
  • l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) e non (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
  • l'utilizzo della mail per la generazione di campagne marketing e informative personalizzate, digitali e non.

La policy privacy completa puoi trovarla al link www.hotelcristallo.net/privacy. Per ogni informazione o richiesta puoi scriverci all'indirizzo info@hotelcristallo.net


Annulla

Credits


Concept, Design, Web & Copy

KUMBE Web & nuove tecnologie
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

Foto

Hotel Cristallo
Pexels
Unsplash

Nascondi video